| Studio di Architettura e Design | Consulenze Pratiche Edilizie | Servizi di Progettazione e Direzione Lavori
| Studio di Architettura e Design | Consulenze Pratiche Edilizie | Servizi di Progettazione e Direzione Lavori

DYNAMIC HOUSE, Via Bodoni – Roma

  • Dynamic House, Via Bodoni – Roma

    Un appartamento a Testaccio, quartiere rappresentativo della Roma verace e popolare, oggi in fermento, in divenire e felicemente ripopolato, prevalentemente da un comunità di giovani in carriera, creativi e dinamici.
    Il proprietario è appunto il direttore creativo di un’agenzia di comunicazione, che ha acquistato vicino al posto di lavoro un piccolo spazio tutto per sé, deciso a personalizzarlo e sfruttarne al massimo le potenzialità spaziali.
    Al momento della nostra prima visita la casa si presentava ferma agli anni Settanta e da quell’epoca ereditava i colori spenti delle ceramiche del bagno e della cucina, dai caratteristici motivi floreali o geometrici, nonché il verde pistacchio, il marrone e il celeste delle pavimentazioni e il rosa dei sanitari, insieme all’inadeguatezza degli impianti e degli infissi e a una sensazione di essere in una casa angusta e buia. La distribuzione era quella originaria, risalente ai primi anni del secolo scorso, che si ripeteva uguale in tutti gli angoli dell’edificio a corte: entrando subito una porta, quella del piccolissimo bagno, poi tre ambienti, uno di seguito all’altro a occupare spazialmente tutto l’angolo e a chiudere completamente la percezione della casa dall’ingresso.
    La prima immediata operazione è stata quella di liberare l’appartamento dalle divisioni serrate tra gli ambienti e aprirlo il più possibile, buttando giù i muri e lasciando che la casa potesse essere percepita nella sua interezza da ogni punto e che da ognuna delle sue quattro grandi finestre potesse ricevere la luce e l’aria che erano state soffocate.
    La seconda semplice operazione è stata poi quella di progettare un bagno più ampio, spingendo il confine in larghezza fino alla prima delle quattro ampie finestre e nello stesso tempo arretrando la parete più corta e di conseguenza anche l’ingresso all’ambiente di servizio. Questo piccolo spazio di disimpegno ricavato all’ingresso è stato nello stesso tempo sfruttato per nascondere in un armadio a muro alcuni elettrodomestici, creando così una mini-lavanderia nascosta.
    Restituita una vivibilità all’appartamento, la progettazione si è rivolta ai dettagli, per poter sfruttare il più possibile ogni spazio e ricavarne la massima funzionalità.
    In stretta collaborazione con la committenza, sono state adottate quindi diverse soluzioni di dettaglio per la distribuzione spaziale e l’arredo, servendoci anche della maestria di un esperto artista falegname.
    Per il bagno è stato realizzato un piccolo muretto di appoggio in corrispondenza del cavedio degli impianti esistenti, che ha permesso di allargare visivamente questo elemento – che si presentava come una colonna palesemente di servizio – e nello stesso tempo di ricavare lo spazio perfetto per il montaggio di un ampio piatto doccia. Il restante spazio del lato più lungo del bagno è stato sfruttato per il top in legno, prodotto artigianalmente in legno di castagno, in un elegante contrasto con il carattere duro e deciso dei rivestimenti in lastre grigie di gres.
    Per la camera da letto, è stata invece progettata una pedana che permettesse di alzare il piano di appoggio del letto, fino ad arrivare gradualmente, attraverso tre gradoni, al davanzale della finestra. Questa soluzione ha permesso di nascondere il vano di copertura delle scale di discesa al piano inferiore, accessibile dalla strada, che sporgeva all’interno della stanza. Il risultato ottenuto è stato quello di percepire un unico elegante tappeto di parquet e di avere vari piani di appoggio, che nascondono al contempo vari vani ripostiglio sottostanti.
    A completamento della progettazione, le scelte degli arredi e delle finiture, dalle divertenti e coloratissime cementine di rivestimento della cucina, al sobrio parquet in rovere, ai sanitari dalle forme tondeggiati, alle lampade di design, fino ad arrivare ai mobili in legno costruiti su misura, hanno conferito oggi un carattere unico ed una forte identità all’appartamento.


  • USE: Residenziale
    SIZE: 60 MQ
    PLACE: Quartiere Testaccio, Roma
    YEAR: 2016
    MISSION: Ri-vitalizzazione, Ri-distibuzione, Colore
    NOS-Map

© Copyright 2015NOS Design | Studio di Architettura by NOSDESIGN

By continuing or scrolling to use the site, you agree to the use of cookies. Continuando su questo sito autorizzi l'uso dei cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close